È un giocatore di calcio professionista solo ha rivoluzionato l’industria dell’energia?

0
75

Mathieu Flamini celebra la vittoria di FA Cup con il suo Arsenale compagni di squadra.
(Foto: joshjdss/flickr)

Quando gli atleti professionisti che nasconde un segreto, diamo per scontato che si sia in attesa di un team di trasferimento, di un infortunio sono stati infermieristica, o forse una birra tabloid scandalo. Secondo un’intervista esclusiva al tabloid Britannico The Sun, Mathieu Flamini, centrocampista francese per il regno UNITO club di calcio Arsenale, è stata tenuta fuori qualcosa di molto più interessante:

Per sette anni è stato contribuendo a far funzionare un’azienda che mira a sostituire l’olio che usiamo in molti dei nostri prodotti di uso quotidiano. E non ha nemmeno detto i suoi compagni di squadra su di esso.

GFBiochemicals, che Flamini ha contribuito con il suo amico e socio in affari di Pasquale Granata, appena uscito di modalità stealth, annuncia che è la prima azienda al mondo in grado di produrre in massa levulinic acid, un bio-chimici a base, che potrebbe sostituire il petrolio in tutto, dai prodotti farmaceutici e di prodotti chimici di sintesi per materie plastiche e per la cura personale. Biogasoline, biodiesel e jet fuel può essere prodotto anche da levulinic acid. Infatti, dice GFBiochemicals, levulinic acid è stato nominato dal Dipartimento dell’Energia STATUNITENSE come uno di 12 molecole che potrebbe sostituire il petrolio in tutte le sue forme.

Già che impiega 80 persone presso la sua sede in Milano, e dare lavoro a un totale di 400 persone, GFBiochemicals a quanto pare può fare levulinic acid da una vasta gamma di biomasse di materie prime, il che significa che, presumibilmente, fare uso di qualunque eccesso di biomassa che capita di essere più competitivi sul mercato al momento.

Domande, naturalmente, restano.

Bassi prezzi del petrolio stanno mettendo i margini di molte fonti di energia alternative — ma più in particolare a quelli che mirano a competere direttamente con il gasolio, benzina e altri combustibili liquidi vengono influenzati in modo significativo. Supponendo che Flamini ha iniziato i suoi investimenti, quando eravamo tutti fretting circa al picco del petrolio, il suo calcolo economico può sembrare decisamente diverso, ora che la benzina è scambiato al di sotto di 2 dollari al gallone qui negli stati UNITI allo stesso modo, l’arrivo di prezzi di auto elettriche e di autobus (per non parlare di apparente declino nell’interesse di guida tra gli adolescenti) suggerisce che i combustibili liquidi non sono necessariamente l’ingrediente indispensabile della vita moderna che erano una volta. E, infine, i biocarburanti sono solo più sostenibile la sostenibilità delle loro materie prime — in modo Flamini e amici dovrà dimostrare di essere una valida alternativa al mais, fagioli di soia o di foreste vergini.

Detto questo, anche la più verde delle auto elettriche contiene un sacco di plastica. Quindi sarebbe molto cool, infatti, se la plastica è stata fatta in modo efficiente da biomasse di scarto, e non per il petrolio. E siamo ben lontani da alimentazione elettrica di trasporto aereo internazionale, in modo sostenibile combustibile liquido rimane una priorità importante.

Speriamo che Flamini dell’impresa riesce. È certamente bello vedere un atleta professionista, mettendo la sua ricchezza di lavorare per il bene.