Artios borse di $84M di prova next-gen risposta di danni del DNA farmaci

0
39

Artios Pharma ha raccolto $84 milioni di euro (£65 milioni di euro) per prendere la risposta di danni del DNA (DDR) programmi per la prova clinica del concetto. La serie B turno vede i più grandi investitori di dare soldi a ricercatori, il cui precedente lavoro su inibitore PARP Lynparza mettere DDR su una mappa.

Cambridge, regno UNITO a base di Artios emerse nel 2016 con DDR programmi in licenza da Cancro alla Tecnologia di Ricerca, un C-suite che si è sviluppato Lynparza al KuDOS Pharma prima di AstraZeneca spezzò e 36 milioni di dollari da investitori tra cui SV Salute Investitori e VC ali di AbbVie e Merck KGaA. Due anni più tardi, Artios ha i programmi avanzati punto in cui è necessario un ulteriore $84 milioni di euro per montare una spinta in clinica.

Andera Partner—il fondo precedentemente noto come EdRIP—e LSP led tondo con il sostegno di altri nuovi sostenitori Pfizer Venture e Novartis Fondo di capitale di rischio. Azionisti esistenti Arix Bioscience, SV Salute Investitori, M Ventures, IP Gruppo e AbbVie Ventures ha contribuito anche la serie B.

Il sindacato del supporto bankroll lo sviluppo di piccole molecole DDR farmaci, tra cui una di candidati di piombo che gli obiettivi della polimerasi del DNA theta (Polθ). Artios’ interesse Polθ poggia su prove del suo ruolo in un percorso di riparazione del DNA e la sua sovraregolazione in una gamma di tumori solidi. Questa evidenza suggerisce Polθ inibitori potrebbe uccidere selettivamente le cellule tumorali interrompendo un processo di riparazione del DNA hanno bisogno per sopravvivere. Combinando l’inibitore con la chemioterapia o la radioterapia può ulteriormente comporre l’efficacia.

Artios’ Polθ inibitore e di altri programmi di seguire lo stesso approccio generale PARP-inibitori, ma andare dopo diversi enzimi coinvolti nella riparazione del DNA. Questi enzimi collettivamente giocare un ruolo più importante nella riparazione del DNA di PARP, ma sono stati trascurati, inizialmente, a causa di limitazioni tecnologiche. Quelle barriere negli ultimi anni, con dosaggi e cellulare basato su tecnologie avanzate, consentendo Artios per costruire un DDR pipeline di là di PARP.

Il mix di un team collaudato, convalidato concetto e nuovi bersagli si è dimostrato molto attraente per gli investitori.

“Artios rappresenta un’opportunità unica per offrire un davvero di classe mondiale impresa biotech. LSP ha lavorato con Artios’ squadra prima al KuDOS che si è sviluppato olaparib, il primo approvato inibitore PARP e utilizzato nel cancro ovarico e mammario, la creazione di un miliardo di dollari mercato”, Rene Kuijten, managing partner presso LSP, ha detto in una dichiarazione.