È Moderna e si stava preparando per il biotech più grande di sempre in IPO?

0
9

Già ricche di cash, Moderna Terapie è la pianificazione di un’offerta pubblica iniziale per estendere le sue risorse, anche di più e spingere il suo RNA messaggero a base di farmaci attraverso lo sviluppo.

Una STATISTICA report—citando persone che hanno familiarità con la materia—suggerisce Moderna potrebbe essere solo un paio di settimane di distanza dal suo Wall Street debutto e ha mantenuto la Goldman Sachs, JP Morgan e Morgan Stanley per aiutare con il processo. Aggiunge, tuttavia, che il progetto è ancora nelle fasi iniziali e l’IPO potrebbe richiedere un certo tempo per organizzare.

Moderna—uno di un gruppo selezionato di società privata “unicorno” biotech con le valutazioni di sopra di $1 miliardo è stato spettacolare, il successo nella raccolta di denaro privato round, tra cui un $500 milioni, serie G nel mese di febbraio che ha dato 1,4 miliardi di dollari in banca e ha preso la sua complessiva di raccolta fondi tally a nord di $2 miliardi.

Che è stato seguito pochi mesi dopo da un 125 milioni di dollari di top-up da Merck & Co. per un KRAS mirati vaccino cancro alliance, che ha preso la Cambridge, Massachusetts-base dell’unicorno di valutazione fino a circa 7,5 miliardi di dollari, ed è ora alla ricerca di un post-IPO di valutazione di oltre 10 miliardi di dollari, dice STAT—che renderebbe il più grande IPO per una biotech.

Con 21 mRNA candidati in fase di sviluppo e 10 in studi clinici, Moderna bisogno di tasche profonde per avanzare la sua pipeline, che è attualmente guidata da AstraZeneca-partnered AZD8601, VEGF-UN farmaco che è in fase 2 per l’insufficienza cardiaca, così come per costruire l’infrastruttura produttiva fondamentale per i suoi piani a lungo termine.

Nel mese di luglio, l’azienda ha aperto oltre 200.000 metri quadrati di unità di produzione in Norwood, Massachusetts, per la fornitura di materiale per i suoi studi clinici programmi ad un costo stimato di $110 milioni di euro, con la possibilità di espandere ulteriormente una volta che si avvicina la fase di commercializzazione.

Seguenti AZD8601 in cantiere sono la fase 1 di vaccini per il cancro e le infezioni virali come la chikungunya e Zika, così come preclinici di candidati per le malattie rare, tra cui la malattia di Fabry e la fenilchetonuria.

L’anno scorso, Moderna detto FierceBiotech aveva deciso di passare dalla sua impresa basato su modello di R&D, con separata unità di business operativo, come silos, di un’area terapeutica modello di messa a fuoco sulle malattie infettive, immuno-oncologia e delle malattie rare.

La mossa è seguita una serie di articoli nei media l’anno scorso in discussione la sua alta valutazione e, a giudicare dalla raccolta di fondi da allora, è stato ben accolto dagli investitori.