hVIVO preps fase 3 per ‘universale’ di vaccino contro l’influenza

0
10

Regno UNITO biotech hVIVO sta per iniziare la fase 3 del programma per un vaccino contro l’influenza, che non ha bisogno di avere la sua composizione modificato ogni anno, e come risultato è stata punta da alcuni analisti come un potenziale blockbuster.

hVIVO l’OBIETTIVO di azioni quotate è salito dopo che la società ha rivelato ulteriori i risultati di prova di fase 2b di INFLUENZA-v dimostrando che esso è in grado di ridurre significativamente da lieve a moderata influenza malattia (MMID), rispetto al placebo, lo studio dell’endpoint primario.

L’anno scorso, l’Istituto Nazionale di Allergie e Malattie Infettive (NIAID)—che è in esecuzione, lo studio ha detto che il vaccino aveva colpito obiettivi secondari, tra cui una riduzione dei sintomi influenzali, ma c’è stato un ritardo nell’ottenere il primario di lettura, perché i campioni del paziente necessari ulteriori test per confermare l’infezione.

Meno sensibili test è stato utilizzato inizialmente che, solo, ha mostrato una tendenza verso la significatività sul MMID misura di esito, in modo che il NIAID rianalizzato i campioni utilizzando un’analisi migliore, che “ha identificato più di casi di infezione influenzale che originariamente era stata determinata, con conseguente raggiungimento della significatività statistica,” ha detto hVIVO Presidente Esecutivo di Trevor Phillips, Ph. D., in un comunicato (PDF).

Il processo rappresenta la prima volta che un “universale” vaccino contro l’influenza è stato dimostrato di ridurre i sintomi, così come stimolare una risposta immunologica, secondo Phillips.

Oltre a eludere la necessità per l’annuale corsa a identificare prevalente ceppi influenzali per l’inclusione nelle tradizionali vaccini contro l’influenza a, Influenza-V è inoltre progettato per ridurre al minimo il virus’ impatto, riducendo i sintomi, potenzialmente, relegandolo a un molto più lievi di malattia.

Il polipeptide sintetico vaccino è anche meno probabilità di causare una mancata corrispondenza ceppi influenzali, che può lasciare vulnerabili pazienti a rischio di infezione, anche se si riceve un colpo. C’è anche la speranza che possa conferire protezione contro i nuovi imprevisti ceppi che possono causare epidemie, come l’H1N1 epidemia nel 2009.

Movimento Influenza-V per la fase 3 sarà un grande affare per hVIVO, che si concentra principalmente sulla fornitura di sfida virale di prova servizi ad altre aziende pharma, piuttosto che lo sviluppo dei propri prodotti. Esso ha costituito una joint venture con il collega BRITANNICO società CERCANO di Gruppo—chiamato Imutex—per sviluppare il vaccino contro l’influenza e ha una partecipazione del 49% nella società.

Vaccino influenzale universale programmi di R&s sono anche in corso di esecuzione da parte di altri gruppi, tra cui Israele BiondVax Pharmaceuticals, che ha riferito di fase 3 risultati per M-001 candidati al Mondo Vaccino Congresso di San Diego dello scorso novembre.