Charles Fiume piomba nella fase iniziale e CRO Citoxlab

0
43

Charles River Labs ha aggiunto un’altra stringa al suo early-stage R&D arco tramite l’acquisizione di dati preclinici di specialista in servizi Citoxlab per circa $510 milioni di euro in contanti.

L’acquisizione è l’ultima acquisizione, da parte di Charles River in ultimo paio di anni, in cerca di consolidare la sua posizione come un giocatore dominante tra early-stage organizzazioni di ricerca a contratto (Cro). L’azienda sostiene di aver contribuito alla R&D dietro 80% dei farmaci approvati dalla FDA per il 2017.

Francia-con sede Citoxlab si concentra sulla valutazione della sicurezza e altre prove non cliniche di lavoro, come la scoperta di un farmaco e dispositivo medico test, e la società contribuirà con circa $115 a $130 milioni di Charles River ricavi di quest’anno.

A fianco l’acquisizione tassi, Charles River ha anche annunciato una sana 22% di aumento nel 2018 ricavi di $2.27 miliardi di euro nel 2018, alimentata dalle recenti acquisizioni di MPI Ricerca e KWS BioTest, che ha anche rafforzato la propria nonclinical R&D credenziali.

Citoxlab opera in quattro principali dell’animale da laboratorio in Francia, Canada, Danimarca e Ungheria, e del secondo Fiume Charles, a espandere la sua diffusione geografica, in particolare in Europa, e dare un punto di appoggio a “crescere sui mercati finali.” Slot in CRO gigante di droga e di valutazione della sicurezza (DSA), che è cresciuto di oltre un terzo a $1,32 miliardi l’anno scorso.

L’accordo si estende anche le sue capacità scientifiche, in particolare in tossicologia preclinica dispositivo di test, non regolamentato servizi di ricerca come DMPK servizi, transporter droga e droga per interazioni interazione, e la genomica. Come bonus aggiuntivo, Citoxlab porta con sé una forte base di clienti di piccole e medie dimensioni biotechs, un segmento di mercato da cui Charles River sta vedendo una crescita rapida.

James Foster—Charles River CEO—ha detto l’ultima operazione avrebbe “espandere e consolidare la Charles River posizione come partner ideale per i nostri clienti’ early-stage esigenze di ricerca, in un momento in cui crediamo che ci continua ad essere significativa la domanda di servizi in outsourcing da entrambe le biotecnologie e le aziende farmaceutiche.”

Che la domanda proviene da un’accelerazione della biofarmaceutica attività di ricerca sul grande biopharma, biotech e istituzioni accademiche negli ultimi trimestri, secondo il CRO.

Charles River, ha detto, aggiungendo Citoxlab sarebbe spinta utile per azione di $0,15 nel 2019 e “almeno $0.35” per il prossimo anno. Guida per una crescita dei ricavi del 10,5% e il 12% nel 2019.