Penn team repurposes AUTO-T cancro tech per trattare la malattia di cuore

0
6

L’Università della Pennsylvania Abramson Cancer Center è accreditato con lo sviluppo di chimerico del recettore dell’antigene delle cellule T (AUTO-T) trattamento del cancro che alla fine è diventato Novartis Kymriah personalizzata terapia a base di cellule di alcuni tumori del sangue che è stato approvato dalla FDA nel 2017. Ora, i ricercatori della Penn Medicine adattare la tecnologia per la malattia di cuore.

Penn team mirati fibrosi cardiaca, un tipo di cicatrici che è comune nella malattia di cuore e che impedisce il corretto funzionamento del cuore. Essi cellule T geneticamente modificate per rimuovere i fibroblasti che causa la condizione e ha mostrato che la terapia possa ridurre cardiaco cicatrici in modelli murini di malattia di cuore. Hanno pubblicato la ricerca sulla rivista Nature.

In ordine al programma di cellule T di riconoscere e attaccare le problematiche fibroblasti, i ricercatori hanno prima dovuto identificare una specifica proteina associata con il processo di cicatrizzazione. Così hanno analizzato il pattern di espressione genica in pazienti con la malattia di cuore. Che li ha aiutati a scoprire il loro obiettivo: attivazione dei fibroblasti di proteine (FAP), che si trova sulla superficie delle cellule.

Dopo che sono progettati AUTO-T cellule bersaglio FAP, sono trasferite in topi, prima di una settimana e poi in due. Dopo un mese, i topi hanno mostrato una riduzione della fibrosi cardiaca e miglioramenti nel cuore di funzionamento, i ricercatori hanno segnalato.

“Eccessiva fibrosi cardiaca è un fattore importante nella progressione delle varie forme di malattie cardiache e insufficienza cardiaca. Tuttavia, gli interventi clinici e terapie target fibrosi rimangono limitate,” Penn team ha scritto nello studio. “Questi risultati forniscono la prova di principio per lo sviluppo di immunotherapeutic farmaci per il trattamento di malattie cardiache.”

CORRELATI: il Congelamento di cellule T, oggi, per il potenziale di AUTO-T terapie domani

La malattia di cuore rimane la principale causa di morte in entrambi gli uomini e le donne, la contabilità per un decesso su quattro, secondo il Centri per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione. Le terapie sono rivolte principalmente al sollievo dei sintomi, e in gran parte inefficace a invertire danni cardiaci, che è il motivo per cui cardiaco ricercatori si sono concentrati sullo sviluppo di nuove strategie rigenerative.

Diversi gruppi stanno indagando il potenziale delle cellule staminali per la riparazione di danni cardiaci. Il mese scorso, per esempio, gli scienziati presso l’Università di Washington e dell’Università di Cambridge ha riportato una combinazione di cellule del muscolo cardiaco ed epicardici sia cellule derivate da cellule staminali umane—restaurato muscolo cardiaco danneggiato e vasi sanguigni in modelli di ratto.

Alcune aziende stanno perseguendo gene-based di strategie per combattere la malattia di cuore. Renovacor recentemente sollevato da 11 milioni di dollari per sviluppare terapie mirate a mutazioni correlate a cardiomiopatia dilatativa. Novartis venture del gruppo di led che il finanziamento giro. E la Verve Terapie trasportato in $58.5 milioni di indagare le potenzialità di utilizzo di gene editing per ridurre il rischio di malattia coronarica.

Il passo successivo per la Penn team è quello di eseguire ulteriori studi per determinare se il FAP è la destinazione ideale per il CAR-T terapie per le malattie cardiache. I ricercatori stanno anche prendendo in considerazione l’aggiunta di un “kill switch” per l’AUTO-T trattamento che hanno sviluppato per ridurre al minimo gli effetti collaterali, hanno scritto nello studio.

Ma sono fiducioso che i risultati di questo mouse lo studio mostra il potenziale di applicazione di immunoterapia per la cardiologia. “Qui ci suggeriscono che la ‘immunorevolution’ può estendersi al di là di oncologia di influenzare una delle forme più comuni di mortalità e morbilità umana—la malattia di cuore,” hanno scritto.