Le cellule staminali non riparazione ferito il cuore, ma l’infiammazione potrebbe, ritrovamenti di studio

0
140

Una manciata di aziende biotech sono state lavorando per anni per trasformare le cellule staminali in trattamenti in grado di riparare il tessuto danneggiato dopo un attacco di cuore, ma con scarso successo. Un team di esperti del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center di revisioni di cellule staminali iniettate nel cuore dei topi, e hanno scoperto che potrebbe spiegare perché questo particolare tentativo di medicina rigenerativa non si è rivelata efficace e ispirare nuove idee per riparare il tessuto cardiaco.

I ricercatori hanno iniettato sia vive che morte cardiaca cellule staminali nei topi con cuori danneggiati e scoperto che la procedura ha toccato fuori estrema infiammazione. Che la risposta infiammatoria generato un processo di guarigione, che a sua volta migliorato le proprietà meccaniche della zona lesa, hanno riferito sulla rivista Nature.

Durante lo studio, i ricercatori hanno usato due tipi di cellule staminali che sono stati testati per il trattamento di cuore danneggiato il tessuto in studi clinici: cardiaco, le cellule progenitrici del midollo osseo e di cellule mononucleate. Hanno anche provato ad iniettare la sostanza chimica zymosan, che ha dimostrato di richiesta e di risposta immunitaria che può promuovere la guarigione.

Tutti e tre i trattamenti macrofago attivato cellule del sistema immunitario, che ha aiutato gli animali’ cuori guarire “con un più ottimizzato cicatrice e migliorate proprietà contrattili,” ha detto il ricercatore Jeffery Molkentin, Ph. D., direttore del Molecolari Cardiovascolari Microbiologia Cincinnati Children’s Hospital Medical Center e professore presso l’Howard Hughes Medical Institute, in una dichiarazione.

Il problema è che l’obiettivo iniziale di iniezione di cellule staminali in pazienti con cuore è stato danneggiato per rigenerare cardiomiociti. La squadra di Cincinnati aveva segnalato in precedenza che il c-kit+ cardiaco cellule progenitrici produrre solo piccole quantità di nuovi cardiomiociti—non è quasi sufficiente a fornire alcun valore terapeutico.

Questo nuovo studio ha confermato che la ricerca, la leader Molkentin e colleghi a proporre cardiaco ricercatori “ri-valutare l’attuale previsto terapia cellulare basata studi clinici per chiedere come questa terapia potrebbe davvero funzionare.”

Cosa c’è di più, i ricercatori hanno scoperto che le cellule staminali e zymosan sono efficaci solo se sono stati iniettati direttamente nel cuore del mouse nelle aree in cui il danno si fosse verificato. Questo approccio è in contrasto con la maggior parte delle cellule staminali studi clinici che coinvolgono l’infusione di cellule nel sistema circolatorio.

“I nostri risultati mostrano che il materiale iniettato è di andare direttamente al cuore del tessuto che fiancheggiano la regione di infarto. Questo è dove la guarigione è in corso, e dove i macrofagi possono lavorare la loro magia,” Molkentin detto.

CORRELATI: cellule Staminali combo riparazioni danneggiato i cuori nei ratti

I risultati della squadra di Cincinnati potrebbe rivelarsi preziosa in un campo che ha visto la sua quota di delusioni. Australia-based Mesoblast, per uno, ha rilasciato i risultati di un trial di fase 2 dello scorso anno che ha mostrato che i pazienti che hanno ricevuto iniezioni di cellule precursori mesenchimali non migliorare al punto in cui si potrebbe smettere di usare i loro dispositivi di assistenza ventricolare sinistra.

E il National Heart, Lung, and Blood Institute, il National Institutes of Health per fermare un test prova di c-kit+ cellule e le cellule staminali mesenchimali in pazienti con insufficienza cardiaca a causa di preoccupazioni per la sicurezza.

Il Cincinnati Children’s Hospital i ricercatori ritengono che i loro risultati potrebbero ispirare rigenerativa per approcci per trattare la malattia di cuore. Sono ora in programma ulteriori studi focalizzati su sfruttando il potere di guarigione dei macrofagi.